NOTIZIA DALLA CHIESA DIOCESANA
Prot.01/2018 Nomina di Archimandrita ad honorem

” Tutti i popoli hanno veduto la salvezza del Signore nostro Dio … ”

L’ARCIVESCOVO

+ Giovanni Climaco Mapelli

HA NOMINATO
ARCHIMANDRITA AD HONOREM
IL PRESBITERO

Don Giuseppe Stoppiglia

del clero cattolico romano e residente in Bassano del Grappa ( Treviso ) per i suoi meriti di missionario instancabile dell’amore di Cristo e del suo Vangelo per ogni uomo e per gli ultimi della terra.
Amante della Natura e del Creato si è prodigato per oltre 50 anni nel servizio ministeriale e apostolico.
Al compimento del Suo 80°anno il Signore gli conceda ogni grazia e benedizione.
Non è un prelato di Curia e non è un canonista dei canoni ma Gesù ha inviato a noi Apostoli e Discepoli e non funzionari e legalisti che portino il messaggio del Figlio di Dio che si è fatto uomo per amore dell’umanità perduta e senza luce.
Don Giuseppe sei ancora oggi immagine viva di questa luce e di questo amore.

LAUDETUR JESUS CHRISTUS !

+ GIOVANNI CLIMACO MAPELLI
Arcivescovo e Primate

🌟

* La cerimonia di consegna della pergamena di nomina e di Benedizione (Chirotesia archimandritale ) e della Croce arciabbaziale avverrà in una prossima data.
Il titolo di Archimandrita ad honorem, portato in accordo col proprio Ordinario diocesano, conferisce la distinzione di monsignore Abate e le relative insegne.

🌟 🌟 🌟

Milano, 6 Gennaio 2018 ~ Solennità della Epifania del Signore ~ manifestazione di Cristo a tutti i popoli ~

Annunci

~ NATIVITÀ DEL SIGNORE dell’Anno 2017 ~

* CELEBRAZIONE NELLA NOTTE SANTA DEL NATALE DI CRISTO SIGNORE *
DOMENICA 24 DICEMBRE VIGILIA DEL NATALE ALLE ORE 21,00 L’ARCIVESCOVO Monsignor
+ Giovanni Climaco Mapelli
PRESIEDE LA LITURGIA SOLENNE.

~ presso la Residenza Arcivescovile
con la Comunità Diocesana ~

(chi desiderasse partecipare scriva qui)
oppure tel. 333 8711309

* + *

Pubblicato da: giovannimapelli | dicembre 19, 2017

OMELIA SUL NATALE

Diocesi Antico Cattolica
CHIESA + CRISTIANA ANTICA + CATTOLICA e + APOSTOLICA — Diocesi di Monza per l’Italia — di Successione Apostolica risalente ad Antiochia ( 35 d. C. ) di Rito Gallicano antico (VI sec.)

domenica 20 dicembre 2015
meditazione dell’Arcivescovo sul Natale
Il Natale di Luce
SILENT NIGHT ☆ HOLY NIGHT
NOTTE di SILENZIO ☆ NOTTE SANTA
☆ NOTTE di AMORE ☆

“Maria partorì il bambino, lo avvolse in fasce e lo mise coricato in una mangiatoia, perché non c’era posto per loro nell’albergo”…
(Vangelo di Luca )

Noi dobbiamo meditare su questa mancata accoglienza del Figlio di Dio da parte della città degli uomini…
Il Signore nasce e per Lui non c’è posto!
Il Creatore e Verbo del Padre è rifiutato da quella stessa umanità che Egli ha assunto…
Viene al mondo il nostro Salvatore eppure il mondo non lo riconosce e non lo accoglie …
Nasce bambino nella notte ed è subito rifiutato, come tutti coloro che essendo poveri e fragili non trovano nessuna casa che li possa riparare…
Viene la Luce che illumina il mondo ma gli uomini del mondo hanno preferito le tenebre …
Giovanni Apostolo nel Prologo al suo Vangelo esclama : “Venne tra la sua gente e i suoi non lo hanno accolto” …

Dobbiamo meditare su questa mancata accoglienza degli uomini nei confronti di Dio …
In questa vicenda del rifiuto di Cristo figlio del Padre sta tutto il senso tragico della storia umana che non riconosce l’amore eterno di Dio e dimentica la fonte stessa della sua vita…
Chi non ama rimane nell’ombra di una notte senza luce …
L’ombra di morte dalla quale non si può risorgere …
Cristo è la luce che illumina il mondo ed ogni uomo …
Quella luce che ha rischiarato la notte dei pastori di Betlemme e li ha riempiti di un annuncio di gioia…
I Pastori erano fuori dalla città, dal centro dove si decidono le sorti e dove si commerciano gli affari e si comanda la politica : i pastori sono poveri e sono gli ultimi della terra che vegliando il gregge nella notte possono accogliere la luce radiosa della nascita del Signore, mentre i grandi e i regnanti ed Erode stesso dormono il sonno ottenebrato dal buio del cuore.

Riconoscere il Signore è amare…
Solo l’amore ci fa incontrare la luce e in essa il bambino e dal bambino la gloria del Padre che è la gloria stessa di Dio nei cieli più alti che riversa la pace sulla terra a tutti gli uomini e le donne che vivono nel suo stesso amore e compiono le opere della luce cioè del bene…
” Solo l’amore crea ” ( disse Padre Massimiliano Maria Kolbe prima di morire nel lager nazista di Auschwitz donando la vita a un padre di famiglia …) e solo dall’amore creatore che discende in noi si può conoscere Dio amando …
Non si può amare Dio salendo ma si sale a Lui dopo che Lui è disceso a noi, come ci diceva lo stesso Apostolo amato dal Maestro …
“Non siamo stati noi ad amare Dio ma è Lui che ci ha amati per primo e il suo amore è perfetto in noi…”
( I Lettera di Giovanni Apostolo )
L’amore che fu all’inizio e che è prima dell’universo chiama il nostro amore infinitamente piccolo…
Dall’amore del Padre attraverso Cristo fatto figlio si accende la fiammella del nostro amore…
Conoscere Dio è amarlo poiché senza amore non esiste conoscenza di Lui…

“DIO È AMORE E CHI NON AMA NON HA CONOSCIUTO DIO…”
( I Lettera di Giovanni Apostolo )

Concedici Signore di lasciarci amare da Te e di amarti con quella stessa forza e gioia che viene dalla piccola mangiatoia di Betlemme, dove abbiamo trovato e contemplato nella notte la tua Luce…
La Luce del Verbo di amore eterno.
Amen

+ Giovanni Climaco Mapelli
Arcivescovo

Meditazione sulla Notte Santa di Natale☆ ☆ Natale 2015

diocesi antico cattolica apostolica
Icona della tenerezza - Vladimir

Pubblicato da: giovannimapelli | novembre 30, 2017

POESIE & PENSIERI / 2 * di Giovanni Climaco Mapelli

Pubblicato da: giovannimapelli | novembre 30, 2017

Guarda “POESIE & PENSIERI di + Giovanni Climaco Mapelli” su YouTube


FB_IMG_1508141193889

Older Posts »

Categorie